Col Milleproroghe, obbligo assunzione 15-35 dipendenti rinviato al 2018

Richiedi Informazioni

Come noto, il decreto Milleproroghe (conversione in legge del decreto legge 30 dicembre 2016, n. 244) ha rinviato di un anno l'obbligo, per le aziende con 15-35 dipendenti, di assumere un lavoratore con disabilità (quindi anche se non sono in programma nuove assunzioni: la norma era stata definita dal Decreto 151/15 in attuazione al Jobs Act). Fino a tutto il 2017 resta quindi valido il vecchio sistema per cui l’obbligo di assumere un disabile scatta solo nell’eventualità di nuove assunzioni.

“Questa marcia indietro rispetto alle novità definite dal Jobs Act”, afferma Daniele Regolo, fondatore di Jobmetoo, “dimostra con chiarezza quanto sia inefficace affidarsi alle sole disposizioni legislative per risolvere problemi cronici come quello del lavoro per i disabili. Noi di Jobmetoo, che per primi abbiamo voluto dare una dimensione di reale parità tra Aziende e Candidati, siamo convinti che le Aziende (che sono fatte di persone), grandi o piccole che siano, in obbligo o meno che siano, guarderanno sempre di più al lavoratore con disabilità come ad un qualsiasi professionista, da valutare con obiettività e intervenendo con “ragionevoli accomodamenti” affinché questi sia messo nelle condizioni di essere produttivo. Questa è la parità in cui crediamo e per cui lavoriamo”.

Desideri maggiori informazioni sulla normativa e le opportunità legate all'assunzione di personale appartenente alle categorie protette?

Inserisci i tuoi dati per essere contattato dal nostro team